30 Giugno

PRESENTAZIONE BERGAMO FESTIVAL

SALUTI ISTITUZIONALI

INCONTRO CON GLI AUTORI DELLA CINQUINA FINALISTA DELLA 61^ EDIZIONE DEL PREMIO CAMPIELLO
SILVIA BALLESTRA
MARTA CAI
TOMMASO PINCIO
BENEDETTA TOBAGI
FILIPPO TUENA
In dialogo con
Alma Maria Grandin - Giornalista Tg1 Rai
ore 18:00

Scopri di più
Il Premio Campiello, concorso di narrativa italiana contemporanea, realizzato dalla Fondazione Il Campiello - Confindustria Veneto, organizza in ogni edizione un ciclo di incontri pubblici con gli Autori premiati, con l’obiettivo di promuovere la letteratura italiana verso un pubblico sempre più vasto di lettori. Quest’anno fa finalmente tappa con il suo tour estivo a Bergamo. L’appuntamento è reso possibile grazie al contributo di Confindustria Bergamo, con la collaborazione di Bergamo Festival.
Intervengono
Silvia Ballestra
Silvia Ballestra, marchigiana, vive e lavora a Milano. È autrice di romanzi, raccolte di racconti e saggi pubblicati per i maggiori editori italiani. Tra i suoi libri, tradotti in varie lingue: “Compleanno dell’iguana”; “Gli Orsi”; “Nina”; “I giorni della Rotonda”; “Joyce L. Una vita contro”; “Amiche mie”; “Vicini alla terra. Storie di animali e di uomini che non li dimenticano quando tutto trema”; “La nuova stagione”. Dal suo “La guerra degli Antò” è stato tratto l’omonimo film diretto da Riccardo Milani. Per Laterza ha pubblicato “Christine e la città delle dame”.

Marta Cai
Marta Cai è nata a Canelli nel 1980 e vive da qualche anno a Curitiba, in Brasile. Ha tradotto molti libri. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su riviste («inutile», «il Reportage») e nel 2019 nella raccolta “Enti di ragione” (Edizioni SuiGeneris). Per Einaudi ha pubblicato “Centomilioni” (2023).

Tommaso Pincio
Tommaso Pincio è scrittore e pittore, vive e lavora a Roma. Ha pubblicato “M.” (Cronopio, 1999), “Lo spazio sfinito” (Fanucci, 2000; minimum fax, 2010), “Un amore dell’altro mondo” (Einaudi, 2002), “La ragazza che non era lei” (Einaudi, 2005), “Cinacittà” (Einaudi, 2008), “Hotel a zero stelle” (Laterza, 2011), “Pulp Roma” (il Saggiatore, 2012), “Panorama” (NN Editore, 2015), “Scrissi d’arte” (L’orma editore, 2015) e “Il dono di saper vivere” (Einaudi, 2018). Ha tradotto autori quali Kerouac, Cheever, Dick, Fitzgerald, Updike, Orwell, Stoker.

Benedetta Tobagi
Benedetta Tobagi è nata a Milano nel 1977. Laureata in filosofia, Ph.D in storia presso l'Università di Bristol, continua a lavorare sulla storia dello stragismo. È stata conduttrice radiofonica per la Rai e collabora con «la Repubblica». Si occupa di progetti didattici e formazione docenti sulla storia del terrorismo con la Rete degli archivi per non dimenticare. Per Einaudi ha pubblicato “Come mi batte forte il tuo cuore” e “Storia di mio padre” (2009 e 2011), “Una stella incoronata di buio” e “Storia di una strage” (2013 e 2019), “Piazza Fontana. Il processo impossibile” (2019) e “La Resistenza delle donne” (2022).

Filippo Tuena
Filippo Tuena (Roma, 1953) ha vinto il Premio Grinzane Cavour con “Tutti i sognatori” (Fazi, 1999), il Premio Bagutta con “Le variazioni Reinach” (Rizzoli, 2005 – beat, 2015) e il Premio Viareggio con “Ultimo parallelo” (Rizzoli, 2007 – il Saggiatore, 2021). Tra le sue opere recenti, tutte pubblicate dal Saggiatore: “Le galanti” (2019) e “La voce della Sibilla” (2022).

LA GUERRA COME TABÙ

Interviene:
Dacia Maraini - Scrittrice
In dialogo con
Roberto Carnero - Docente di Letteratura italiana contemporanea dell'Università di Bologna
Introduce:
Corrado Benigni - Presidente Bergamo Festival
ore 21:00

Scopri di più
Potremmo finalmente creare un tabù della guerra? L'idea, cioè, che la guerra sia un'opzione impraticabile, una realtà messa al bando da tutti i Paesi del mondo? Un'esclusione incondizionata, senza se e senza ma, dei conflitti armati. Sarebbe forse questo l'unico modo per evitare nuove aggressioni, ulteriori morti, distruzioni, devastazioni. Dacia Maraini ha conosciuto la guerra sin da bambina, trascorrendo due traumatici anni in un campo di concentramento giapponese per antifascisti insieme alla sua famiglia: il padre, la madre e le due sorelle. Anche per aver vissuto questa terribile esperienza, è particolarmente sensibile al tema e a quanto sta accadendo oggi in Ucraina, a seguito dell’invasione russa. Prendere una posizione è ora più che mai importante.
Interviene
Dacia Maraini
Figlia dell’orientalista Fosco Maraini e dei Topazia Alliata di Salaparuta, discendente da una nobile famiglia siciliana, ha trascorso l’infanzia in Giappone, di cui due anni in un campo di prigionia per l’antifascismo dei genitori. È stata sposata col pittore Lucio Pozzi e poi compagna di Alberto Moravia. Tra le sue opere di narrativa ricordiamo “Memorie di una ladra” (1972), “Donna in guerra” (1975), “Isolina” (1985), “Dolce per sé” (1997), “La nave per Kobe” (2001), “La ragazza di via Maqueda” (2009). Con “La lunga vita di Marianna Ucrìa” (1990) ha vinto il Premio Campiello. Con la raccolta di racconti “Buio” (1999) si è aggiudicata il Premio Strega. Ha inoltre ottenuto 7 lauree Honoris causa, 4 in Italia e 3 in America.

1 Luglio

NELLA MENTE DI VLADIMIR PUTIN

Interviene:
Elena Kostioukovitch - Scrittrice e traduttrice, specializzata nella storia della cultura
In dialogo con
Carlo Dignola - Caposervizio de L'Eco di Bergamo
ore 18:00

Scopri di più
Cosa ha spinto la Russia ad invadere un paese sempre definito ‘amico’ e a minacciare un conflitto mondiale? Nel suo libro "Nella mente di Vladimir Putin" Elena Kostioukovitch racconta la diffusione della dottrina dell’Universo Russo – stato ideale dove riunire tutti i popoli russi “geneticamente superiori” - che ha trovato in Vladimir Putin il suo principale alfiere. Si ripercorreranno così le azioni e le parole del leader russo fino ai momenti precedenti all’invasione dell’Ucraina, per scovare ciò che esiste di più segreto tra le sue motivazioni, solo apparentemente politiche ed economiche.
Interviene
Elena Kostioukovitch
Scrittrice e traduttrice in italiano e in russo, nata in Ucraina (1958), vissuta e laureata a Mosca. Si trasferisce in Italia, dove insegna, pubblica libri e promuove autori dell’ex URSS. Ha tradotto, curato e commentato tutti i sette romanzi di Umberto Eco e vari libri non-fiction. In Italia ha pubblicato “Narratori russi contemporanei” (1989), “Racconti e storielle degli ebrei” (1999), “Perché agli italiani piace parlare del cibo” (2007, vincitrice del premio Bancarella Cucina), “Sette notti” (romanzo, 2014), “Nella mente di Vladimir Putin” (2022). Prossimamente presso “La nave di Teseo” uscirà un suo nuovo libro “Kyiv e la bomba atomica".

INTERPRETARE I CONFLITTI,
RACCONTARE L'UMANITÀ

Un dialogo tra
Ernesto Galli Della Loggia - Professore emerito di Storia contemporanea della Scuola Normale di Pisa
Cecilia Sala - Giornalista e scrittrice
Sergio Massironi - Teologo del Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale
ore 21:00

Scopri di più
Uno scenario internazionale profondamente destabilizzato richiede opinioni pubbliche consapevoli e attive. È questa la scommessa della democrazia, minacciata dalla rassegnazione a non capire o a subire gli avvenimenti come ineluttabili. Ci aiuterà a raccoglierla il dialogo tra una giornalista inviata nelle più incandescenti aree di crisi, uno storico fra i maggiori esperti di geopolitica del Paese e un teologo impegnato ad approfondire la piattaforma ideale di Papa Francesco, raccolta nelle encicliche ‘Laudato si’ e ‘Fratelli tutti’. Tre sguardi e tre generazioni a confronto, perché la complessità si interpreta solo combinando più punti di vista, e non soffocando l’opinione altrui con la propria. Quel che necessitiamo, infatti, è un sentire comune, una condivisa prospettiva europea.
Intervengono
Ernesto Galli della Loggia
Professore emerito di Storia Contemporanea ed editorialista del Corriere della Sera. Dal novembre 2009 insegna presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane (SUM) ed è direttore del corso di dottorato di ricerca in Filosofia della Storia in collaborazione con l’Università Vita-Salute San Raffaele. Tra i suoi libri ricordiamo “L’identità italiana” (il Mulino, 2010), “Credere, tradire, vivere. Un viaggio negli anni della Repubblica” (il Mulino, 2016), “Il tramonto di una nazione. Retroscena della fine” (Marsilio, 2017).

Cecilia Sala
È autrice di reportage dall’estero, in particolare nei Paesi dell’America Latina e in Medio Oriente, per «Il Foglio», «L’Espresso» e «Vanity Fair». Nel 2020 esce il podcast “Polvere”, creato da Cecilia Sala e Chiara Lalli per Huffington Post Italia, una contro inchiesta in otto puntate sul caso dell’omicidio di Marta Russo. L’inchiesta diventa un libro edito da Mondadori Strade Blu: “Polvere. Il Caso Marta Russo.” Nel 2022 esce il podcast “Stories”, che racconta storie dal mondo, una ogni giorno.

Sergio Massironi
Teologo e Direttore di ricerca presso il Dicastero vaticano per lo Sviluppo Umano Integrale, a livello internazionale si occupa di un rinnovamento della teologia a partire da margini e periferie. Editorialista de «L'Osservatore Romano», ha pubblicato per San Paolo “Senza sconti” (2018) e “La sfida dell’unicità” (2018); con Vita e Pensiero “L’adesso di Dio. I giovani e il cambiamento della Chiesa” (2019) e “Il cardinale inquieto. La ripresa di Cusano in Italia come provocazione alla modernità” (2021); per Electa, tra gli altri, “Il gesto sacro. Una conversazione con Mario Botta” (2020). Dal 2013 cura il blog “A misura d’uomo”.

2 Luglio

 

GLI INCOMPATIBILI: CRISI DEL CLIMA E NUOVI NAZIONALISMI?

Interviene:
Colin Crouch - Sociologo e politologo
In dialogo con
Giulio Brotti - Saggista e giornalista de L'Eco di Bergamo
ore 18:00

Scopri di più
L'umanità si trova oggi a dover affrontare delle crisi drammatiche, da quella del riscaldamento globale, ai rischi connessi a malattie infettive che si propagano velocemente in un pianeta iperconnesso, fino ai nuovi conflitti armati, con le devastazioni e le ondate di profughi che ne derivano. Queste sfide richiederebbero una collaborazione intensa tra gli Stati, in una prospettiva autenticamente “internazionalista”. Di fatto, però, assistiamo quasi ovunque a futili tentativi di nascondersi entro i propri confini nazionali, come se fosse veramente possibile lasciare “al di fuori” il resto del mondo.
Interviene
Colin Crouch
Colin Crouch è professore emerito all'Università di Warwick, Regno Unito, e un membro scientifico esterno dell’Istituto Max Planck per lo studio delle società a Colonia, Germania. I suoi libri recenti includono “Postdemocrazia” (Laterza, 2003), “Il potere dei giganti: Perché la crisi non ha sconfitto il neoliberismo" (Laterza, 2011), “Identità perdute. Globalizzazione e nazionalismo” (Laterza, 2019), “Se il lavoro si fa gig” (Il Mulino, 2019), “Combattere la postdemocrazia” (Laterza, 2020).

CRONACHE DAL PARADISO
Presentazione del suo ultimo libro

Interviene:
Serena Dandini - Conduttrice e scrittrice
In dialogo con
Alma Maria Grandin - Giornalista Tg1 Rai
ore 21:00

Scopri di più
«C’è chi cerca il Paradiso nel tempo passato, chi confida speranzoso nell’aldilà o chi, con piú tenacia, vuole raggiungerlo a tutti i costi sulla Terra. E anche se la caccia a questo luogo ideale a volte non è che un trucco messo in atto dalla nostra mente per sopportare l’ostilità del presente, non esiste essere umano che non vagheggi un “altrove assolato”». La memoria dell’infanzia, trascorsa in una villa del viterbese, è il filo rosso con cui Serena Dandini ci conduce nelle vite di personaggi famosi e misconosciuti, che sono partiti per viaggi straordinari, a volte fisici, a volte mentali, guidati dall’aspirazione all’assoluto. Visiteremo giardini fantastici. Ci addentreremo nelle utopie di architetti, profumieri, amanti della musica. E infine torneremo nel Paradiso Perduto dell’autrice, a tirar le somme fra momenti dolorosi, bellissimi, struggenti.
Interviene
Serena Dandini
Serena Dandini è conduttrice e scrittrice. Ha ideato e condotto programmi televisivi di successo ed entrati nell'immaginario e nel cuore del grande pubblico (Obladì obladà, La tv delle ragazze, Scusate l’interruzione...). Il suo libro “Avremo sempre Parigi. Passeggiate sentimentali in disordine alfabetico” (Rizzoli, 2016) ha vinto la Sezione Saggistica del Premio Cesare Pavese 2017. Nel 2017 inizia il tour teatrale con lo spettacolo "Serendipity - Memorie di una donna difettosa” di e con Serena Dandini. Nel 2021 esce su Audible il suo primo podcast, "Il mio Paradiso", una serie audio in 6 puntate prodotta da Chora Media. A novembre 2022 esce il suo ultimo libro "Cronache dal Paradiso" per Einaudi Stile libero.